www.ripensandoci.com

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

“Matai e mati da scola” (“Bambini e bambine della scuola”)

E-mail Stampa



I maestri protagonisti dei ricordi
degli alunni della Valsesia


di Barbara Saccagno 

C’era una volta, non troppo tempo fa, una scuola perduta fra le montagne, bambini con cartelle di cartone, la neve compagna di giochi, la maestrina venuta da lontano e la vita dura, che iniziava presto per gli scolari, eppure… le risate e l’allegria non mancavano mai.
Leggere questo libro, di fatto una raccolta antropologica d’interviste ai “vecchi” scolari di un piccolo paese -Cravagliana e frazioni - nel cuore della Valsesia (in provincia di Vercelli), significa essenzialmente ritrovare il filo perduto del nostro ieri, che, a ben guardare, non è, poi, molto lontano dall’oggi, sebbene sembri distante anni luce dalle comodità da consumismo spinto della nostra società liquida contemporanea.

 

Leggi tutto...
 

Cinque donne da tragedia

E-mail Stampa



Piccola top-five
dei più forti personaggi femminili 
della tragedia greca


di Chiara Listo


Vi voglio parlare di donne forti come carri armati e tragiche, di quella tragedia con la quale non si può che nascere. Donne che amano e odiano, e che soffrono e gioiscono, e che nei loro sentimenti fortissimi portano a compimento ciò che più desiderano.

 

 

Leggi tutto...
 

"La vita che scorre", l'umanità narrata senza pudori

E-mail Stampa



Storie di sentimenti, drammi e passioni
che attanagliano l'esistenza umana


di Barbara Saccagno 

"La vita che scorre" è una raccolta di racconti scritta a quattro mani da due amici. Una “strana” coppia di profondi conoscitori dell'esistenza umana e delle sue più oscure pieghe, grazie anche alla loro pluriennale esperienza di intervistatori radiofonici a Radio Biella. Pier Carlo Leone e Romeo Serpieri, gli autori, viaggiano sui binari infiniti delle sfumature dei “vinti” e dei "vincitori” – che, però, paiono esserlo solo sulla carta - sondando a fondo, senza sconti, psicologie e storie che narrano l’umanità nella sua impietosa imperfezione.

 

Leggi tutto...
 

L’hijab alle Olimpiadi 2016

E-mail Stampa


Quando il velo islamico

è lotta al pregiudizio


di Sara Foti Sciavaliere

È vecchia la storia secondo cui alcuni campi siano preclusi alle donne, ma purtroppo sempre attuale: le Olimpiadi ce lo ricordano. L’inclusione delle donne nei Giochi Olimpici è una conquista piuttosto recente e, in particolare, per le donne musulmane un podio già importante da conquistare è proprio un posto da protagonista in questa competizione internazionale. Vediamo cosa succede alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro (5-21 agosto 2016).

 

Leggi tutto...
 

“Cavallucci di Creta” di Maria Augusta Galletti – Recensione

E-mail Stampa



Danza di ricordi sul colle di Miglionico:
un racconto emotivo ed etnologico


di Barbara Saccagno 

 

“Raccoglitrice di sogni, per passione, vado alla ricerca di realtà diverse; un viaggio a ritroso nel tempo che non ho veduto. E vissuto.” (“Cavallucci di Creta”, p. 7): Maria Augusta Galletti, una valsesiana a Miglionico (Matera). Come ci è arrivata una sognatrice valsesiana (originaria di Varallo Sesia) doc a Miglionico, nel cuore della Basilicata? Per amore.

 

 

 

 

 

Leggi tutto...
 

Eleonora d’Arborea, giudicessa reggente e ribelle

E-mail Stampa




La Carta de Logu e una donna al governo della Sardegna

 

di Sara Foti Sciavaliere

È quasi del tutto ignorato che esiste un codice legislativo trecentesco in cui era previsto, tra l’altro, pene severissime per gli stupratori: si parla della Carta de Logu, promulgata dal giudice Mariano IV e rivisitata dal figlio maggiore Ugone III codificando il diritto sardo. Importante però furono gli aggiornamenti apportati dalla giudicessa Eleonora, o Elianora, d’Arborea.

 

 

Leggi tutto...
 

“La pazza gioia” di Paolo Virzì

E-mail Stampa



Una storia di amicizia e di follia

di Frédéric Pascali


Non è facile affrontare il tema della fragilità della psiche, tanto più se ci si concentra su quella di due donne espressione di mondi tra di loro agli antipodi. Pur faticando non poco nel reggere le figure del dramma con l’ausilio delle corde della commedia, Paolo Virzì vi costruisce attorno il punto di vista principale del suo ultimo lavoro. Avvalendosi della grande interpretazione delle due protagoniste, Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi, supera parzialmente le asperità di una sceneggiatura, scritta insieme alla collega Francesca Archibugi, ingabbiata in una ripetuta esposizione del pathos e in un senso di incompiutezza che sino all’ultimo non abbandona lo svolgimento del racconto.

 

Leggi tutto...
 

"La figlia del destino" di Annalaura Giannelli

E-mail Stampa



Per non dimenticare,
ma per diffondere speranza, accoglienza e solidarietà


di Emanuela Boccassini

Annalaura Giannelli ha abituato i suoi lettori a romanzi densi d'amore, di sentimenti puri, di personaggi forti e complessi. Nel suo ultimo lavoro, certo non ha deluso le aspettative. "La figlia del destino" (Adda editori) non racconta 'solo' di una figlia che il destino ha voluto concedere a una donna, nel momento di maggior sconforto e delusione verso la vita. Narra anche, e principalmente, di vicende che fanno parte della nostra storia. Di una pagina che spesso viene dimenticata, ma che è viva in chi ha partecipato attivamente alla sua scrittura. .

 

 

Leggi tutto...
 

“Lo strano viaggio di un oggetto smarrito” di Salvatore Basile

E-mail Stampa



Un cammino alla ricerca
dei perché della vita e di se stessi


di Emanuela Boccassini 

 

Il romanzo di Salvatore Basile, “Lo strano viaggio di un oggetto smarrito” (Garzanti editore), è un'intensa e tenera storia di vita e dell'inevitabile cambiamento che avviene in ciascun individuo.
Il protagonista, Michele Airone, ha trenta anni e una vita solitaria, scandita da soliti orari e gesti. Fatta di senso di inadeguatezza, di silenzi, di un immenso vuoto.

 

 

 

 

Leggi tutto...
 

“Gim, Paladino di Un Sogno” – Recensione

E-mail Stampa



Narrazioni di malattia e di cura


di Barbara Saccagno

Leggere può richiedere coraggio” (p. 29, V. Alastra) e molta compartecipazione, sicuramente quando si affronta un libro così denso, intriso di dolore, rabbia, disperazione ed in contraltare di speranza, forza e coraggio, bisogna prepararsi ad affrontare emozioni intense, profonde ed i propri incubi.

 

 

 

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 4

Login Form

Redazione

Siti amici

Archivio 2008 - 2009