“Il sacro Monte di Varallo in fumetti e racconti” – Recensione

IlSacroMonteAFumetti-1

 

Dal concorso all’opera dove la nona arte incontra quella sacra

di Barbara Saccagno

Ci sono luoghi di Fede, Arte e Natura dove perdersi ad ammirare il Creato e ad immaginare l’Universo senza tempo: “Il Sacro Monte di Varallo”, singolare protagonista di narrazioni a fumetti e a racconti del concorso indetto dal Comitato Jerusalem Varallo, è uno di questi.
“Il Sacro Monte di Varallo in fumetti e racconti” è un libro che trae origine dall’omonimo concorso indetto dal comitato Jerusalem Varallo, rivolto a grandi e piccini, che aveva come oggetto del bando la rilettura delle cappelle del Sacro Monte in chiave contemporanea.

 

 

 

 


Il Sacro Monte di Varallo
Facciamo un passo indietro per chi non conoscesse il Sacro Monte di Varallo. Il complesso religioso, naturale ed artistico, sorge su un altura che domina la città di Varallo sul Sesia, in provincia di Vercelli, fa parte della rete dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia, è una riserva speciale, è patrimonio dell’Unesco ed è uno dei più antichi in Italia (avviato alla fine XV secolo sulla spinta di frate Bernardino Caimi).

È un luogo mistico immerso nel verde dove i visitatori, or meglio i viandanti, sulle orme dell’arte, della fede ed in contatto con la Natura, diventano i protagonisti viventi delle storie sacre narrate in 50 cappelle, dedicate ad episodi vetero e neo testamentari. Un vero e proprio teatro illustrato: statue ad altezza umana con i volti dei valligiani s’inseriscono in scenografie dipinte che dialogano con il fedele, le immagini, in passato, avevano la funzione di indottrinare con semplicità e coinvolgimento gli analfabeti,che pur non sapendo leggere potevano comprendere i messaggi evangelici , riflettere e pregare con devozione.

Il Sacro Monte ebbe grande impulso con il Cardinale Carlo Borromeo che lo definì “Nuova Gerusalemme” per il pathos, l’atmosfera spirituale, di pace e riflessione silente che si respirava, e si respira, qui.
La posizione topografica, con vista a volo d’uccello sulla sottostante valle del Sesia, la ricchezza vivida della natura e la bellezza struggente delle sue cappelle sono i punti di forza del Sacro Monte, che è conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo e oggetto di secoli di studi e pubblicazioni. Cosa creare di nuovo? Come cambiare punto di vista?

I fumetti incontrano l’arte sacra
Ecco l’idea originale ed insolita del Centro Libri – Punto d’Incontro di Varallo e del Comitato Jerusalem Varallo: narrare in chiave contemporanea le cappelle del Sacro Monte con fumetti e racconti inediti.

Il concorso è stato una scommessa vinta, che ha raccolto un’interessante ed eterogenea miscela di storie che hanno illuminato il Sacro Monte di luce diversa, grazie alla creatività e al punto di vista insolito di bambini, giovani ed adulti, autoctoni ed alloctoni, che si sono cimentati in questa intrigante sfida.

Il Sacro Monte di Varallo è diventato il protagonista di narrazioni oscillanti fra l’antico ed il contemporaneo più attuale, le cappelle hanno ripreso la loro funzione originaria di trasmettere messaggi e storie ai pellegrini,dialogando con le problematiche attuali – emarginazione sociale, droghe, cibo, emigrazione, etc.

Il libro raccoglie alcune delle opere presentate al concorso, ogni lavoro è uno scrigno personale che apre le porte all’immaginazione e alla riflessione. Il lettore incontrerà: la fresca semplicità dei disegni colorati dei bambini delle elementari, la mano artistica di abili fumettisti e di giovani di talento, le angosce moderne, la ricerca di commistioni fra sacro e profano, storie di speranza e di vita vissuta legata con fili sottili al silenzio meditativo delle architetture del Sacro Monte.

Una miscellanea che cattura i più piccini, con il potere evocativo ed attrattivo delle immagini, ma anche gli adulti, che possono ritrovarsi nella realtà quotidiana o dissetarsi alla fonte di ricordi del tempo che fu.
Spesso attraversiamo gli stessi luoghi, la frequentazione ci porta a dimenticarci della loro magnificenza, li osserviamo con superficialità, perché sono a portata di mano, a nostra disposizione in ogni momento e perciò non gli dedichiamo la giusta attenzione, non ci accorgiamo più della bellezza e della meraviglia che emanano.

“Il Sacro Monte di Varallo in fumetti e racconti” ha la capacità di richiamarci ad osservare con stupore ciò che conosciamo e a scoprirlo con nuovi occhi.
Un libro da sfogliare a tutte le età, magari seduti all’ombra di una delle cappelle del Sacro Monte nelle fresche estati valsesiane.

– “Il Sacro Monte di Varallo in fumetti e racconti”
Jerusalem Varallo – Arte e Spiritualità, Varallo 2014-2016, I Edizione del Premio di Narrativa e Arte “Concorso Nazionale a fumetti sul Sacro Monte di Varallo”, Maggio 2016, pp. 166.

Lascia un commento