“Una Voce dal Nulla”


La silloge poetica di Gianluca Lalli


di Barbara Saccagno

Gianluca Lalli è un giovane cantautore, leader
e fondatore del gruppo folk rock Ucroniutopia,
al suo secondo libro: dopo i racconti di “Radio
Walldgänger” la poesia e gli aforismi di “Una Voce
dal Nulla”.

Una silloge poetica che ricorda le ballate dei cantastorie erranti, uomini che percorrevano le contrade raccontando favole intriganti, ambientate in luoghi misteriosi e pieni di insidie. Storie affascinanti ed intrise di malinconica bellezza, capaci di illuminare il buio delle notti di veglia, risvegliando sogni e visioni perdute.

Una scrittura poetica che segue il ritmo musicale delle canzoni
Poesie che raccontano il disincanto dell’autore verso il mondo. Un disincanto che rimane in sospeso fra il sogno e la realtà, fra la morte, la fine, e l’inizio perpetuo alla ricerca di un’immortalità retroattiva.
Si trova tutta la fredda crudezza della realtà, lontano dalle primavere della vita, ma, anche, l’onirico viaggio in epoche lontane sull’onda dell’immaginario.

Un cammino metafisico di un dandy senza tempo, con lunghi capelli al vento, ribelli sotto il cilindro aristocratico, e lo sguardo un po’ cinico.
Una sfida continua fra il vivere davvero ed il sopravvivere, schiacciati dal peso della schiavitù di ordinarie esistenze, ormai incapaci di reagire ai profumi meravigliosi della natura ed all’istinto primordiale che pulsa inascoltato sotto invisibili prigioni mentali.

Parole dure che fendono come coltelli per risvegliare i sensi assopiti e l’istinto vitale, alla ricerca costante del significato vero della parola libertà.
Un libro che miscela l’esperienza diretta della vita, dei pensieri e delle emozioni dell’autore alle suggestioni letterarie che hanno arricchito il suo cammino, in sospeso fra cinismo e bellezza entro i confini labili di un contemporaneo liquido ed estraneo.

“…e poi all’improvviso ti accendi e parli/e ogni volta che lo fai si ferma il tempo/e il vento smette di soffiare/le persone di camminare./ Ed io rimango senza respiro finché/ non ti bacio di nuovo.”

Approfondimenti
Bibliografia

– Lalli G., “Una voce dal Nulla”, Galassia Arte, 2013.

Video presentazione “Una voce dal Nulla”

Lascia un commento